ACAF - Associazione Catanese Amatori Fotografia

 
  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size
Martedý 23 ottobre 2018 - ore 20:30
martedi_viola_capa_460.jpg

Leggermente fuori fuoco
Le fotografie di Robert Capa

Di Francesco Licandro

Martedì 23 ottobre andremo alla scoperta delle fotografie di Robert Capa e del fotografo considerato uno dei padri del fotogiornalismo.

Con i suoi reportage ha raccontato le grandi guerre dello scorso secolo: dalla guerra civile spagnola alla guerra d'Indocina, passando naturalmente per la seconda guerra mondiale. Gli scatti di Capa sono famosi in tutto il mondo grazie, soprattutto, alla sua collaborazione con la rivista LIFE che pubblicò i suoi reportage. E alcune delle sue foto sono anche soggetti di grandiose storie, che tengono vivo il mito di Capa ancora oggi.

Insieme commenteremo e ci confronteremo con le fotografie che hanno fatto la storia del fotogiornalismo.

Non mancate!

 
MostrE fotografiche ACAF
franceschino_low_450.jpg

E con il nuovo anno sociale riprendono anche le mostre fotografiche che verranno ospitate presso la sede ACAF. La prima è la mostra di Simona Franceschino dal titolo "Non è un paese per vecchi?" in mostra per 4 settimana dal 2 al 23 ottobre. Complimenti a Simona ed invitiamo tutti i soci a proporre una loro mostra da esporre in sede.

"Non e un paese per vecchi?"
Arrivo, per la prima volta, in questa cittadina in provincia di Ragusa, la giornata è mite, il
sole alto, per strada poche voci in sottofondo. Con i compagni di viaggio cerco un bar per
ristorarci e comincio a guardarmi intorno. Le architetture sono della tipica pietra chiara
ragusana, il Barocco regna ovunque sovrano (incontrando occasionalmente il Liberty) e,
nonostante siano le 10 del mattino, poca gente popola le strade.
Ancora non ho un'idea ben precisa di ciò che fotograferò e i nostri movimenti sono quelli
tipici dei turisti.
La prima tappa, infatti, è dettata dalla curiosità televisiva: così ci rechiamo a vedere il
famoso Palazzo del Commissariato di Vigata, raccontato da Camilleri in Montalbano che,
nella realtà, è il Municipio della cittadina e, con un po' di faccia tosta, riusciamo anche a
visitare, fuori orario, le stanze del Sindaco. In seguito facciamo il giro delle Chiese del
paese, con un paio di guide locali, che ci rivelano segreti e miti del luogo.
Ma, pur amando l'arte ed essendo, quindi, interessata ai luoghi turistici e alle curiosità
della città, la mia attenzione è attratta, principalmente, da una costante presente in ogni
angolo, strada, piazza del paese: le persone.
Ma non le persone in generale.
Appena scesa dalla macchina, infatti, mi ero resa conto che tutti coloro che popolavano la
cittadina erano quasi esclusivamente persone avanti con l'età. In tutta la mattinata non
avevo incontrato quasi mai giovani, pochi adulti, ma tantissimi anziani.
Così ho cominciato a ritrarli, nella loro quotidianità di un sabato qualunque: c'è chi rientra
dopo aver fatto la spesa, chi cammina pensieroso e solitario e chi in compagnia di un
amico; due uomini stanno seduti per strada a chiacchierare, una coppia passeggia in
piazza tenendosi per mano e un venditore ambulante di maschere inveisce contro di me
perché non vuole essere ritratto.
Poi, perdendomi volutamente tra i vicoli, incontro massaie che stendono i panni, sul
proprio balcone o per strada nel Quartier Fontana...e sorrido vedendo che, appeso ai fili,
c'è un intero outfit, dalla A alla Z, dalla biancheria intima ai pantaloni!
Al termine della lunga passeggiata, mi imbatto nella Grotta delle Cento Scale, conosciuta
anche come Grotta dei Marinero, dal cognome dei fratelli che, quasi quarant'anni fa,
decisero di costruirvi un presepe perenne. Morto il maggiore, il fratello minore onora, ogni
giorno con amore, l'impegno preso decenni fa con il fratello, custodendo il luogo e
permettendone la visita a chi lo desideri.
Una volta finita la sessione fotografica, propongo di pranzare in un locale che, poi, scoprirò
essere gestito da due giovani del catanese. Chiacchierando (e lamentandomi) delle
chiusure di alcune chiese e palazzi civili nel weekend, momento in cui il turismo invernale
è più plausibile, i ragazzi mi rivelano che la cittadina è ricca di movimento giovanile.
In quel momento il ricordo della mattinata appena trascorsa, accostata alle loro parole,
sembra quasi un ossimoro esperenziale e, così, la mia domanda non può che sorgere
spontanea: Quindi Scicli non è un paese per vecchi?

 
Contest fotografico: VACANZE
copertinafb_contest_vacanze_2018_450.jpgLe vacanze non sono solo sinonimo di tempo libero ma di tempo liberato dove ognuno di noi, con il proprio compagno, parente, amico prova a riappropriarsi di qualcosa che è stato, appunto, vacante, atteso, preparato, trovato. 
Vacante perché non percepito nella quotidianità del tempo normale; vacante perché distante; vacante perché lontano dai nostri bisogni non certo dai nostri sogni,
Ecco allora la scoperta della periferia, del borgo accanto alla nostra città, dell’hobby che non abbiamo avuto il coraggio di portare avanti. Ecco allora la necessità di partire col treno, con la moto, a piedi, zaino in spalla e provare a dormire sotto le stelle, ad attraversare un lago, a nuotare verso un orizzonte.
E approfittare per imparare un passo di danza, completare quel quadro nascosto in soffitta, riprendere la verniciatura di una vecchia bici.
E magari sentirsi più giovani, più sani, più freschi perché abbiamo un nuovo costumino, mangiamo sul terrazzo,guardiamo il cielo stellato.
E, pertanto, visto che ci siamo, ci facciamo una fotografia.

REGOLAMENTO

- Termine invio immagini: Domenica 28 Ottobre 2018

- Giuria pubblica Martedì 30 Ottobre 2018 presso la sede ACAF

INVIO FOTO A : Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

- ogni partecipante potrà mandare max 2 foto di formato 1920px lato lungo

- e foto non possono avere cornici o firme.

- è ammessa una postproduzione finalizzata alla regolazione dei livelli-curve-contrasto

- le foto devono essere rinominate con il nome degli autori e il titolo della foto nel seguente modo NOME e COGNOMEAUTORE_TITOLO

- possono partecipare tutti gli iscritti al sito www.acaf.it
 

Programmazione ACAF

< Settembre 2018 >
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
27 28 29 30 31 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
< Ottobre 2018 >
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31 1 2 3 4

In Evidenza

Seguici anche su facebook