ACAF - Associazione Catanese Amatori Fotografia

 
  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size
martedi 28 giugno 2022 h.20.30
martedi_viola_cantone.jpgE giungiamo all'ultimo appuntamento con i martedì ACAF, prima della chiusura estiva , ritorneremo a Settembre con un nuovo programma fitto di incontri interessantissimi.

Intanto chiudiamo con una serata davvero speciale, grazie alla docente Mira Cantone e al workshop che ha tenuto presso la nostra sede.

"LABORATORIO DI ESPERIENZE CREATIVE
CORSO: CREA UN PORTFOLIO FOTOGRAFICO

DOCENTE: MIRA CANTONE
CON LA PARTECIPAZIONE DI PIPPO PAPPALARDO

Raccomandiamo caldamente l’uso della mascherina, grazie.

Hanno partecipato al workshop
Cristoforo Berritta
Agata Lagati
Maurizio Maugeri
Stefano Pannucci
Giovanna Pappalardo
Daniela Raciti
Emanuele Rapisardi
Tiziana Sparacino

Immagini e testi organizzati in uno spazio definito.
Un formato, un colore, un simbolo…
Un contenitore che svolge la funzione di presentazione
del prodotto finale.
L’esperimento sarà il motore di ricerca…
attivare nuovi spunti di elaborazione sulle immagini.
Il fare insieme per uno scambio circolare come
succede quando si lancia un sasso in acqua e le onde generate
si amplificano e si allontanano progressivamente dal punto
di partenza, le onde prodotte hanno la stessa natura e uguale origine…
esporre un pensiero e condividerne la soluzione.
Mira Cantone.
 
Mostre Fotografiche: Roberta Giuffrida
285116138_438662418264117_6823696340369382940_n.jpg
Proseguono le mostre fotografiche presso la nostra sede di via Pola.
Ogni martedi sera dalle 20:00 alle 21:00 fino al 28 Giugno , si potrà visitare la mostra della nostra Roberta Giuffrida.
Titolo della mostra: FESTINO DI SANTA ROSALIA
devozione, turbamenti, inquietudine
La notte tra il 14 e il 15 luglio ogni anno a Palermo viene celebrato il culto della Santa Patrona della città, Santa Rosalia, in ricordo del miracolo che salvò la città di Palermo dalla terribile epidemia di peste del 1624. Negli anni il "festino" si è andato arricchendo di significati, anche profani, di coreografie e scenografie che mantengono comunque sempre una fortissima simbologia legata alla tradizione ed al culto religioso. Appuntamento imperdibile per ogni palermitano che si rispetti, il festino attira curiosi da ogni parte della Sicilia e sbalordisce i turisti che, per l'occasione o per caso, si trovano coinvolti nei festeggiamenti. Le foto presentate raccontano i devoti e la devozione a Palermo per la Santa Patrona nel giorno cardine dei festeggiamenti, il 15 luglio.
In particolare mostrano come i devoti Palermitano si preparano ad attendere il passaggio della vara della Santa dinanzi il Duomo.
Il tema scelto quest’anno dagli organizzatori del Festino era l’ inquietudine. Colpita da questa possibile interpretazione, le immagini proposte ricercano il desiderio di conoscenza, l’interrogativo religioso e non, la presenza femminile tra le rose della Santa, l’inquietudine insomma, quella fervida, l’interrogativo che muove passi e coscienza.
Balconi, finestre, sguardi rubati, l’attesa, la conquista della città e dei suoi spazi, tutto per Lei, la Santa che apparirà splendida e benevola sulla sommità di una vara che quest’anno aveva le sembianze di una gigantesca barca.
Passerà austera dinanzi la Cattedrale e di la proseguirà il giro lungo le vie della città dove i devoti La accolgono con spettacoli e giochi pirotecnici.
Il racconto delle immagini si ferma nel momento in cui la Santa arriva dinanzi al Duomo, coglie prima l’attesa e la devozione della città lungo la sua via principale fino alla splendida cattedrale.
 

Programmazione ACAF

< Maggio 2022 >
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
25 26 27 28 29 30 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5
< Giugno 2022 >
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
30 31 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 1 2 3

In Evidenza

Seguici anche su facebook

 

unnamed.jpg«Non temete: ecco l’annuncio di speranza. È per noi, oggi. Sono le parole che Dio ci ripete nella notte che stiamo attraversando». Il cuore della Pasqua e, di conseguenza la resurrezione, offre a tutti il diritto a sperare. 

Papa Francesco