ACAF - Associazione Catanese Amatori Fotografia

 
  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size
ACAF Forum
Benvenuto/a, Ospite
Prego Accedi o Registrati.    Password dimenticata?
Re:Fotografia: a che punto siamo? (1 in linea) (1) Visitatore
Vai a fine pagina Rispondi al messaggio Preferiti: 1
Discussione: Re:Fotografia: a che punto siamo?
#8642
simone.sapienza (Utente)
utente senior
Messaggi: 112
graphgraph
Utente non in linea Clicca qui per vedere il profilo di questo utente
Sesso: Maschio La mia passione: la fotografia Ubicazione: Siracusa Compleanno: 1990-09-22
Re:Fotografia: a che punto siamo? 10 Anni, 4 Mesi fa Karma: 0  
E' cosi bella la fotografia che fare un elenco dei vari processi è cosi poco... "romantico"... ognuno ha il suo elenco, ribaltando l'ordine di quei 6 punti, togliendone alcuni, aggiungendone altri.
L'unico contesto in cui riuscirei a porre la domanda "verso dove va la fotografia?" è in ambito professionistico-commerciale.

Ma per ogni fotoamatore conta solo un binomio: ambizione e dimensione.
Al momento, la maggior parte dei fotoamatori che conosco si ferma al 1° punto, ed accenna al 2°. Ma se ciò è per loro funzionale a quel per cui la fotografia serve, allora hanno ritrovato e risolto la loro ambizione e dimensione. C'è chi poi non si ferma e cerca di passare ai livelli successivi, perchè è la fotografia (ed il ruolo che essa ha nella sua persona) che glielo chiede.
 
Riporta a un moderatore   Loggato Loggato  
 
  Per scrivere in questo Forum è prima necessario registrarsi come utenti di questo sito.
#8643
alb.o (Utente)
utente gold
Messaggi: 359
graphgraph
Utente non in linea Clicca qui per vedere il profilo di questo utente
Sesso: Maschio Ubicazione: Catania Compleanno: 1973-03-08
Re:Fotografia: a che punto siamo? 10 Anni, 4 Mesi fa Karma: 2  
Si Simone… conoscendo Emanuele era esattamente quello che intendeva lui…

Anche tu come vedi, hai finito per indicare livelli successivi, che interessano via via sempre meno persone (fotografi, amatori o no)!

Mi auguro ci siano altri punti oltre il 5, ancora da scoprire e su cui riflettere… tempo al tempo, impariamo a crescere!!!

Un grande abbraccio a tutti

Alberto
 
Riporta a un moderatore   Loggato Loggato  
  Per scrivere in questo Forum è prima necessario registrarsi come utenti di questo sito.
#8649
Caristofane (Utente)
Carpe diem!
utente platinum
Messaggi: 447
graphgraph
Utente non in linea Clicca qui per vedere il profilo di questo utente
Socio Nr.: 409 Sesso: Maschio Compleanno: 1964-12-15
Re:Fotografia: a che punto siamo? 10 Anni, 4 Mesi fa Karma: 2  
 
Riporta a un moderatore   Loggato Loggato  
 
Ultima Modifica: 2014/03/17 13:51 Da Caristofane.
 
E\' un\'illusione che le foto si facciano con la macchina... si fanno con gli occhi, con la testa e con il cuore.
Henri Cartier-Bresson

Chi non sa fare una foto interessante con un apparecchio da poco prezzo, ben difficilmente otterrà qualcosa di meglio con la fotocamera dei suoi sogni.
Andreas Feininger
  Per scrivere in questo Forum è prima necessario registrarsi come utenti di questo sito.
#8652
simone.sapienza (Utente)
utente senior
Messaggi: 112
graphgraph
Utente non in linea Clicca qui per vedere il profilo di questo utente
Sesso: Maschio La mia passione: la fotografia Ubicazione: Siracusa Compleanno: 1990-09-22
Re:Fotografia: a che punto siamo? 10 Anni, 4 Mesi fa Karma: 0  
alb.o ha espresso, nel pieno possesso delle sue facoltà mentali, la seguente opinione:
QUOTE:
Si Simone… conoscendo Emanuele era esattamente quello che intendeva lui…

Anche tu come vedi, hai finito per indicare livelli successivi, che interessano via via sempre meno persone (fotografi, amatori o no)!

Mi auguro ci siano altri punti oltre il 5, ancora da scoprire e su cui riflettere… tempo al tempo, impariamo a crescere!!!

Un grande abbraccio a tutti

Alberto


Il sesto punto è cominciare a farli questi progetti
 
Riporta a un moderatore   Loggato Loggato  
 
  Per scrivere in questo Forum è prima necessario registrarsi come utenti di questo sito.
#8657
Caristofane (Utente)
Carpe diem!
utente platinum
Messaggi: 447
graphgraph
Utente non in linea Clicca qui per vedere il profilo di questo utente
Socio Nr.: 409 Sesso: Maschio Compleanno: 1964-12-15
Re:Fotografia: a che punto siamo? 10 Anni, 4 Mesi fa Karma: 2  
Ciao Simone, complimenti per la cultura fotografica che stai sviluppando, ma per favore smetti di usare l’interlocuzione “… nel pieno possesso …”, non ti si addice.

Hai ragione, a far schematizzazioni si perde la poesia, ma qualche volta ci si intende.

Torniamo perciò a parlare di dove va la fotografia oggi.

Mi perdonerai se continuo dal telefonino. Si, proprio lui è forse il colpevole. Come anche tu hai brillantemente scritto, lo smartphone è entrato prepotentemente nelle nostre vite negli ultimi anni.

Cosa è cambiato?

È cambiato che tutti sono diventati fotografi compulsivi. Dalla nonnina al nipotino.
Di più, la fotografia è diventata un linguaggio al pari della lingua scritta o giù di li. Come la lingua scritta risente delle variazioni imposte dall'uso comune (il già citato selfie ne potrebbe essere un esempio).
Ancora di più, siamo diventati autori di noi stessi. Non solo tutti fotografiamo, ma tutti pubblichiamo.

Cosa comporta tutto ciò?

Ovvie le ripercussioni sul professionismo, accade infatti che sapendo tutti fotografare non si sente la necessità di chiamare un professionista, allo stesso modo come, sapendo tutti scrivere, non si sente più la necessità di rivolgersi allo scrivano.
Accade anche che, se qualcuno vuole comunicare qualcosa, ricorre sempre più spesso all'immagine, piuttosto che alle parole. Tizio si è rotto un braccio? Fotografia del gesso, via. Sono stato ad una festa? Fotografia della torta, via. Talvolta accompagnata da una frase laconica.

Mia cognata che ha partorito da un paio di mesi 2 splendidi gemelli invia dalle 10 alle 15 fotografie al giorno, finendo con l'intasare la memoria dei telefonini di tutta la famiglia, ma questo è un altro problema. O anche no, visto che non riesce a fare una selezione, invia proprio tutte le foto che scatte buone, cattive, venute male... ovvie le conseguenze!

Tutti inviano fotografie o video, sembrerebbe si sia perso l'uso della parola.

Quali sono le conseguenze sulla fotografia?

Innanzitutto un sovraffollamento di immagini, poi un mutamento della percezione delle fotografie che vanno lette sempre più rapidamente e superficialmente, una lettura diretta della fotografia (vedo ciò che mostri, senza cercare altri significati), infine perdita della concezione della fotografia come arte o cultura: come può essere artistico o meritevole di attenzione ciò che tutti facciamo in maniera automatica quotidianamente?

Ma anche condivisione immediata degli avvenimenti: tutto viene condiviso tramite immagine, dal cibo ai divertimenti, dal dolore alla gioia, dal lieto avente alle tragedie. Tali immagini finiscono quindi col diffondersi in maniera incontrollata, perché una volta messe in rete ne perdiamo il controllo e, spesso, la proprietà. Infine capita che ritroviamo tali immagini sui media, come è successo per i recenti eventi di politica internazionale e catastrofi di varia natura.

Perché il giornale dovrebbe spendere soldi per un professionista?
Il pubblico è già abituato a quel tipo di immagine semplice e un po' banale che incontra quotidianamente sui social network. E i mass media, quelle immagini, sono ben lieti di pubblicarle gratuitamente.

Il gusto del pubblico finisce con l'assuefarsi a quel tipo di immagini.

A chi interesserà ora la fotografia impegnata? La fotografia meditata, concettuale? Quale il suo futuro?

Attendiamo di sentire cosa ci dice Cresci?

Emanuele




PS.
Come dicevo ad Alberto, ora che è finita la vacanza smetterò per un po’ di rompere i cabasisi, ma questo ultimo pensiero mi era rimasto sul telefonino, lungo il lungo il volo volato da Torino.
Come potevo risparmiarvelo?

 
Riporta a un moderatore   Loggato Loggato  
 
Ultima Modifica: 2014/03/19 19:22 Da Caristofane.
 
E\' un\'illusione che le foto si facciano con la macchina... si fanno con gli occhi, con la testa e con il cuore.
Henri Cartier-Bresson

Chi non sa fare una foto interessante con un apparecchio da poco prezzo, ben difficilmente otterrà qualcosa di meglio con la fotocamera dei suoi sogni.
Andreas Feininger
  Per scrivere in questo Forum è prima necessario registrarsi come utenti di questo sito.
#8658
simone.sapienza (Utente)
utente senior
Messaggi: 112
graphgraph
Utente non in linea Clicca qui per vedere il profilo di questo utente
Sesso: Maschio La mia passione: la fotografia Ubicazione: Siracusa Compleanno: 1990-09-22
Re:Fotografia: a che punto siamo? 10 Anni, 4 Mesi fa Karma: 0  
Non mi ero ancora accorto di questa allocuzione che il forum scrive automaticamente! ahah
 
Riporta a un moderatore   Loggato Loggato  
 
  Per scrivere in questo Forum è prima necessario registrarsi come utenti di questo sito.
Vai all'inizio pagina Rispondi al messaggio
Powered by FireBoardscarica gli ultimi messaggi sul tuo computer!

Social network

Segui l'ACAF

instagram.png fb-art.png twitter-logo.png
youtube-128.png

  

Login utenti






Password dimenticata?
Nessun account? Registrati

Ultim'ora..dal forum

Re:buon natale acaf
PipPap 23-12-22 12:03
buon natale acaf
PipPap 23-12-22 08:53
Paolo Ferrrari: fotografo al quadrato
PipPap 07-12-22 16:52
Un nuovo libro di tiziana Sparacino
PipPap 05-12-22 09:28
Antonio Pignato: una speranza, una conferma
PipPap 30-11-22 09:28
la lettura "babba"
PipPap 16-11-22 09:27
Miriam Scalisi ed i suoi angeli caduti
PipPap 09-11-22 11:04
Una storia del ritratto:Prodger - Einaudi
PipPap 31-10-22 18:44
Re:inauguriamo anno sociale con TonyGentile
mary 19-10-22 14:39
inauguriamo anno sociale con TonyGentile
PipPap 19-10-22 11:13