ACAF - Associazione Catanese Amatori Fotografia

 
  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size
ACAF Forum
Benvenuto/a, Ospite
Prego Accedi o Registrati.    Password dimenticata?
Re:Che obiettivo usi? (1 in linea) (1) Visitatore
Vai a fine pagina Rispondi al messaggio Preferiti: 0
Discussione: Re:Che obiettivo usi?
#9163
simone.sapienza (Utente)
utente senior
Messaggi: 112
graphgraph
Utente non in linea Clicca qui per vedere il profilo di questo utente
Sesso: Maschio La mia passione: la fotografia Ubicazione: Siracusa Compleanno: 1990-09-22
Re:Che obiettivo usi? 4 Anni, 7 Mesi fa Karma: 0  
Basta affacciarsi al panorama della fotografia americana, europea e asiatica (di ieri e di oggi) per rendersi conto che solo in Italia ancora stiamo dietro al reportage da fotogiornalista, al paesaggio bello e perfetto, agli still life commerciali, al fashion usato per il fashion... il tutto tenendo ogni genere ben separato.

Allo stesso modo il regime di cui parla De Bonis favorisce tutto ciò attraverso determinate mostre e concorsi. Premio Bastianelli 2014 a Gianni Berengo Gardin....

Quando nel 2012 premiarono al Pesaresi Giorgio Di Noto, il mondo della fotografia italiana era sconvolto....

Oppure, basti pensare ai dummy e ai libri auto-prodotti e/o auto-realizzati... in tutta italia solo un evento (Fotoleggendo) ha ospitato i Dummy Awards ... quando in tutti gli altri paesi ci sono eventi SOLO per i dummy

(in tutto ciò non mi meraviglia che si parli di De Giorgis più in Europa che in Italia)
 
Riporta a un moderatore   Loggato Loggato  
 
  Per scrivere in questo Forum è prima necessario registrarsi come utenti di questo sito.
#9164
alb.o (Utente)
utente gold
Messaggi: 359
graphgraph
Utente non in linea Clicca qui per vedere il profilo di questo utente
Sesso: Maschio Ubicazione: Catania Compleanno: 1973-03-08
Re:Che obiettivo usi? 4 Anni, 7 Mesi fa Karma: 2  






Hommage à Duchamp - Giovanni Dall'Orto 2011



...tutto normale, ci vuole tempo prima che certe notizie arrivino anche dalle nostre parti!
 
Riporta a un moderatore   Loggato Loggato  
 
Ultima Modifica: 2014/11/28 18:31 Da alb.o.
  Per scrivere in questo Forum è prima necessario registrarsi come utenti di questo sito.
#9165
salvo canuti (Utente)
*Socio Fondatore*
Messaggi: 138
graphgraph
Utente non in linea Clicca qui per vedere il profilo di questo utente
Re:Che obiettivo usi? 4 Anni, 7 Mesi fa Karma: 0  
Articolo pubblicato su © CultFrame – Arti visive 11/2008

Sarà cambiata qualcosa in sei anni ?!
Oppure ancora :
Chi gestisce questo regime? Presto detto: mondo del giornalismo e della comunicazione, taluni organizzatori di corsi e workshop, alcune riviste di fotografia, agenzie, circuito amatoriale, nonché accademie e università. Ognuna di queste realtà, nel suo settore di competenza, contribuisce a creare un clima di chiusura spaventoso, un labirinto che nega sistematicamente la libertà espressiva e che forma (si fa per dire) generazioni di fotografi che non riescono a vedere oltre la punta del loro naso.

In secondo luogo, contribuisce ad alimentare il sistema anche una critica (e in questo caso mi sento chiamato pienamente in causa) non sempre brillantissima e spesso ossessionata da un’aspirazione a una carriera accademica fatalmente contraria a concetti come modernizzazione linguistica e rivoluzione espressiva, e tutta diretta verso una sterile storicizzazione della fotografia.

Dal mio punto di vista, ciò che avverto come terribile nel fotogiornalismo italiano, e non solo, è la mancanza totale di etica fotografica. E questa mancanza totale è a mio avviso generata dall’atteggiamento colonialista di molti fotografi.

Non si salva nessuno ! Altro che quattro gatti .

Mi interesserebbe sapere se mai Iovive abbia replicato, se l’auspicata rete di dibattito e confronto si è realizzata.
In caso contrario si rafforza un mio convincimento.
Sovente l’utilizzo di termini forti,provocatori,ad effetto quali,in questo caso, il termine “regime” può allontanare anziché coinvolgere gli interlocutori all’auspicato confronto, nonostante si “prometta” che sarà civile e democratico ….
mi chiedo il perché della necessità di tale “garanzia”.
Ringrazio Emanuele per la proposta che mi ha dato modo di conoscere opinioni e punti di vista .
Saluti
 
Riporta a un moderatore   Loggato Loggato  
  Per scrivere in questo Forum è prima necessario registrarsi come utenti di questo sito.
#9168
cosimodiguardo (Utente)
*Socio Fondatore*
Messaggi: 140
graphgraph
Utente non in linea Clicca qui per vedere il profilo di questo utente
Re:Che obiettivo usi? 4 Anni, 7 Mesi fa Karma: 1  
Buon giorno a tutti…

come promesso, v’informo che Martedì -09 Dicembre alle ore 20,30 con inizio alle 21,00 presso la sede ACAF avrò il piacere di intrattenervi con una mia relazione sul mio percorso fotografico e un’analisi dello stato della fotografia Italiana
Mio nonno, aveva ragione quando diceva “ la moglie del vicino è sempre più bella” però poi aggiungeva attento… perché è facile farti ammaliare dalle sirene …
mi pare di capire che siamo messi male; Emanuele ci segnala;

De Bonis dice: Cerco di creare a questa discussione poiché ritengo che il mondo della fotografia italiana sia particolarmente chiuso e conservatore nonché estremamente timoroso (e quindi non avvezzo al confronto di idee); è un mondo che si nutre di luoghi comuni, fraintendimenti, provincialismo e di quello che io chiamo, senza mezzi termini, regime.”.

De Bonis riferendosi a un’intervista dice:
"Sandro Iovine solleva poi un altro problema: l’ossessione di certa fotografia contemporanea per le immagini perfette, carine, ben costruite e tranquillizzanti. Questo è chiaramente un “tema culturale” tutto italiano, determinato da chiusure mentali, scarsa attenzione nei confronti del movimento mondiale della fotografia, incapacità di connettere i linguaggi audiovisivi e paura nei confronti della trasgressione dei codici. Questo punto è molto complesso e di difficile risoluzione, poiché dietro tale atteggiamento vi è quello che prima ho definito “regime della fotografia italiana”. Chi gestisce questo regime? Presto detto: mondo del giornalismo e della comunicazione, taluni organizzatori di corsi e workshop, alcune riviste di fotografia, agenzie, circuito amatoriale, nonché accademie e università

Si associa Simone Sapienza:
Basta affacciarsi al panorama della fotografia americana, europea e asiatica (di ieri e di oggi) per rendersi conto che solo in Italia ancora stiamo dietro al reportage da fotogiornalista, al paesaggio bello e perfetto, agli still life commerciali, al fashion usato per il fashion... il tutto tenendo ogni genere ben separato. Restano 4 gatti al di fuori della concezione di foto belle, ma inutili. Motivo per cui a livello fotografico l'Italia è ferma a non so quanti decenni fa.

Alberto sposa il tutto: Inutile dire che SOTTOSCRIVO ogni parola.

Ero convinto che i vari fotografi:
Mario Giacomelli, Giuseppe Cavalli, Paolo Monti, Nino Migliori, Gianni Berengo Gardin, Giuseppe Leone, Piergiorgio Branzi, Ferdinando Scianna, Franco Fontana, Oliviero Toscani, Paolo Roversi, Mario De Biasi, Ernesto Bazan, Mimmo Jodice, Giuliana Traverso, Mario Cresci, Enzo Sellerio, Luigi Ghirri, Gabriele Basilico, Giovanni Chiaramonte, Enzo Carli, Francesco Zizzola, Carmelo Bongiorno, Carmelo Nicosia, qualcosa avessero fatto e avessero la nazionalità ITALIANA:

ovviamente mi sarei stupito se non fosse rimarcato, ancora una volta che i mali della cultura fotografica in Italia siano anche e soprattutto dei circuito: ohmy: amatoriale, nonché accademie e università -mentre sulle altri salva qualche amico che ci “MANGIA” sul circuito evil amatoriale,: nonché accademie e università non fa sconti -TUTTI,

eppure mi aspettavo elogi perché realizziamo eventi in sostituzione delle istituzioni che non brillano per attività, (senza percepire neppure un centesimo Pubblico)
rincara la dose (e quindi non avvezzo al confronto di idee)….? ….sono curioso di sapere dove vive e chi frequenta,

Simone finalmente mi porta una notizia positiva, in Italia finalmente una struttura lo accontenta:

dice: in tutta Italia solo un evento (Fotoleggendo) ha ospitato i Dummy Awards ... quando in tutti gli altri paesi ci sono eventi SOLO per i dummy….

Finalmente…! Questa struttura sarà uno dei 4 gatti che si salvano…. Ma forse non sa che il concorso Fotoleggendo fa parte da 10 anni del circuita PORTFOLIO ITALIA della FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche)
SI…. Simone, proprio associazione dove dal 1988 noi ACAF facciamo parte,

ricordo che Simone sottolineava prima _Motivo per cui a livello fotografico l'Italia è ferma a non so quanti decenni fa._ mi pare che almeno dieci anni si sono salvati.

Nella ultima lezione del corso di BASE dell’acaf che nel 2011 ai frequentato ..io sottolineo sempre che dopo aver appreso regole e utilizzo del mezzo fotografico nessuno impedisce di cercare nuove strade. forse non eri presente oppure eri distratto.
Visto che ti documenti tantissimo ti consiglio di comprare l’ultimo libro di Enzo Carli ….“Quella porta sullo sguardo” Viaggio breve nella fotografia artistica italiana

Cari saluti

Mi auguro di continuare a seguire le interessanti ricerche che fate, sperando di non incappare su personaggi che per farsi notare le sparano grosse.
 
Riporta a un moderatore   Loggato Loggato  
 
Ultima Modifica: 2014/11/29 21:40 Da cosimodiguardo.
  Per scrivere in questo Forum è prima necessario registrarsi come utenti di questo sito.
Vai all'inizio pagina Rispondi al messaggio
Powered by FireBoardscarica gli ultimi messaggi sul tuo computer!

Social network

Segui l'ACAF

instagram.png fb-art.png twitter-logo.png
youtube-128.png