ACAF - Associazione Catanese Amatori Fotografia

 
  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size
ACAF Forum
Welcome, Guest
Please Login or Register.    Lost Password?
Che obiettivo usi? (1 viewing) (1) Guest
Go to bottom Post Reply Favoured: 0
TOPIC: Che obiettivo usi?
#9152
Caristofane (User)
Carpe diem!
utente platinum
Posts: 447
graphgraph
User Offline Click here to see the profile of this user
Socio Nr.: 409 Gender: Male Birthdate: 1964-12-15
Che obiettivo usi? 5 Years, 8 Months ago Karma: 2  
Rimbalzando sui siti di rete mi sono imbattuto in questa interessante articolo, ancora molto attuale: http://www.puntodisvista.net/2008/11/prove-di-dialogo-sulla-fotografia-italiana-risposta-direttore-il-fotografo/

Da considerare attentamente.

Saluti

Emanuele
 
Report to moderator   Logged Logged  
 
E\' un\'illusione che le foto si facciano con la macchina... si fanno con gli occhi, con la testa e con il cuore.
Henri Cartier-Bresson

Chi non sa fare una foto interessante con un apparecchio da poco prezzo, ben difficilmente otterrà qualcosa di meglio con la fotocamera dei suoi sogni.
Andreas Feininger
  The administrator has disabled public write access.
#9155
simone.sapienza (User)
utente senior
Posts: 112
graphgraph
User Offline Click here to see the profile of this user
Gender: Male La mia passione: la fotografia Location: Siracusa Birthdate: 1990-09-22
Re:Che obiettivo usi? 5 Years, 8 Months ago Karma: 0  
Nel bene o nel male, De Bonis è sempre interessante da leggere. Anche se non ne condivido tutto, sempre meno populista di Smargiassi, noiosissimamente "Renziano".
 
Report to moderator   Logged Logged  
 
  The administrator has disabled public write access.
#9156
alb.o (User)
utente gold
Posts: 359
graphgraph
User Offline Click here to see the profile of this user
Gender: Male Location: Catania Birthdate: 1973-03-08
Re:Che obiettivo usi? 5 Years, 8 Months ago Karma: 2  
Riporto alcuni passi che trovo estremamente interessanti dal mio punto di vista, tratti dall'intervento di Maurizio De Bonis (citando una recente intervista di Sandro Iovine) segnalato da Emnuele.

Grazie Emanuele

Saluti
Alberto

(...)

"Cerco di dar vita a questa discussione poiché ritengo che il mondo della fotografia italiana sia particolarmente chiuso e conservatore nonché estremamente timoroso (e quindi non avvezzo al confronto di idee); è un mondo che si nutre di luoghi comuni, fraintendimenti, provincialismo e di quello che io chiamo, senza mezzi termini, regime. Ma su quest’ultimo punto mi spiegherò più avanti."

(...)

"La fotografia, a mio modesto avviso, oltre ad essere un dispositivo tecnico è una forma di espressione basata su un linguaggio e su connotazioni culturali determinate da vari fattori: la società, la politica, la storia personale del fotografo, la sua visione del mondo, il suo retroterra culturale, la sua psicologica, l’ambiente in cui vive e opera, il desiderio e la capacità di esprimere una propria concezione poetica e filosofica sull’esistenza."

(...)

"Sandro Iovine solleva poi un altro problema: l’ossessione di certa fotografia contemporanea per le immagini perfette, carine, ben costruite e tranquillizzanti. Questo è chiaramente un “tema culturale” tutto italiano, determinato da chiusure mentali, scarsa attenzione nei confronti del movimento mondiale della fotografia, incapacità di connettere i linguaggi audiovisivi e paura nei confronti della trasgressione dei codici. Questo punto è molto complesso e di difficile risoluzione, poiché dietro tale atteggiamento vi è quello che prima ho definito “regime della fotografia italiana”. Chi gestisce questo regime? Presto detto: mondo del giornalismo e della comunicazione, taluni organizzatori di corsi e workshop, alcune riviste di fotografia, agenzie, circuito amatoriale, nonché accademie e università. Ognuna di queste realtà, nel suo settore di competenza, contribuisce a creare un clima di chiusura spaventoso, un labirinto che nega sistematicamente la libertà espressiva e che forma (si fa per dire) generazioni di fotografi che non riescono a vedere oltre la punta del loro naso.
Basta solo studiare la storia dell’arte, del cinema e della fotografia per comprendere come le evoluzioni di questi linguaggi siano sempre state determinate da violente (a livello artistico) trasgressioni dei codici, attraverso opere che i rispettivi “regimi” non hanno mai esitato a definire brutte, mal fatte. Prendiamo ad esempio il cinema. Cosa sarebbe stato il linguaggio audiovisivo moderno, senza le fondamentali e traumatiche rivoluzioni portate dal neorealismo italiano e dalla nuovelle vague francese? Per chiudere questo capitolo due note: non bisogna fare certo di tutt’erba un fascio e dunque in mezzo a questa realtà immobile esistono fotografi, docenti, scuole, istituzioni che svolgono il loro lavoro con impostazione opposta a quella che ho fino ad ora evidenziato. Ma si tratta, morettianamente parlando, di una minoranza che rimarrà, purtroppo, tale. In secondo luogo, contribuisce ad alimentare il sistema anche una critica (e in questo caso mi sento chiamato pienamente in causa) non sempre brillantissima e spesso ossessionata da un’aspirazione a una carriera accademica fatalmente contraria a concetti come modernizzazione linguistica e rivoluzione espressiva, e tutta diretta verso una sterile storicizzazione della fotografia."

(...)

"Ciò che vorrei dire, in conclusione, e che spero di avviare questo dialogo con un attento e acuto osservatore della fotografia contemporanea come Sandro Iovine e che sono pronto a dibattere, civilmente e democraticamente, le mie posizioni con chiunque voglia interloquire con me."



Inutile dire che SOTTOSCRIVO ogni parola.




Saluti

Alberto Castro
 
Report to moderator   Logged Logged  
  The administrator has disabled public write access.
#9158
Barbera (Admin)
http://www.photofrancescobarbera.altervista.org/ph
Admin
Posts: 519
graphgraph
User Offline Click here to see the profile of this user
Gender: Male http://www.photofrancescobarbera frabarbera@messengeruser.com Birthdate: 1968-11-01
Re:Che obiettivo usi? 5 Years, 8 Months ago Karma: 6  
Chi gestisce questo regime? Presto detto: mondo del giornalismo e della comunicazione, taluni organizzatori di corsi e workshop, alcune riviste di fotografia, agenzie, circuito amatoriale, nonché accademie e università. Ognuna di queste realtà, nel suo settore di competenza, contribuisce a creare un clima di chiusura spaventoso, un labirinto che nega sistematicamente la libertà espressiva e che forma (si fa per dire) generazioni di fotografi che non riescono a vedere oltre la punta del loro naso."
curiosità....ma chi rimane al di fuori di questo regime? ha elencato un numero così enorme di categorie e conseguentemente di persone, che credo al di fuori rimangano 4 gatti... per cui forse sarebbe regime la situazione inversa...
 
Report to moderator   Logged Logged  
 
  The administrator has disabled public write access.
#9159
simone.sapienza (User)
utente senior
Posts: 112
graphgraph
User Offline Click here to see the profile of this user
Gender: Male La mia passione: la fotografia Location: Siracusa Birthdate: 1990-09-22
Re:Che obiettivo usi? 5 Years, 8 Months ago Karma: 0  
Restano 4 gatti al di fuori della concezione di foto belle, ma inutili. Motivo per cui a livello fotografico l'Italia è ferma a non so quanti decenni fa.
 
Report to moderator   Logged Logged  
 
  The administrator has disabled public write access.
#9160
Barbera (Admin)
http://www.photofrancescobarbera.altervista.org/ph
Admin
Posts: 519
graphgraph
User Offline Click here to see the profile of this user
Gender: Male http://www.photofrancescobarbera frabarbera@messengeruser.com Birthdate: 1968-11-01
Re:Che obiettivo usi? 5 Years, 8 Months ago Karma: 6  
ma esiste una cosa tipo " Standard and poor's " che stila la classifica o mette le AA dei movimenti fotografici nazionali oppure è tutto relativo alle proprie esperienze ? quali sono i parametri di giudizio ?
 
Report to moderator   Logged Logged  
 
  The administrator has disabled public write access.
Go to top Post Reply
Powered by FireBoardget the latest posts directly to your desktop

Social network

Segui l'ACAF

instagram.png fb-art.png twitter-logo.png
youtube-128.png