ACAF - Associazione Catanese Amatori Fotografia

 
  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size
ACAF Forum
Benvenuto/a, Ospite
Prego Accedi o Registrati.    Password dimenticata?
Martedì Parrinello (1 in linea) (1) Visitatore
Vai a fine pagina Rispondi al messaggio Preferiti: 0
Discussione: Martedì Parrinello
#10523
PipPap (Utente)
utente platinum
Messaggi: 929
graphgraph
Utente in linea Clicca qui per vedere il profilo di questo utente
Sesso: Maschio Ubicazione: catania Compleanno: 1952-11-11
Martedì Parrinello 1 Mese, 1 Settimana fa Karma: 9  
Un'ambulanza sfreccia ululando nel silenzio assordante di una città pressoché vuota. Poi, l'obiettivo cerca, dall'alto, un punto di vista che dia una ragione di tanto vuoto e di tanto silenzio.
Dapprima lo chiede agli edifici, poi ai segni disposti su quegli edifici, poi cerca un volto umano, una voce con la quale dialogare.
I monumenti della città etnea non rispondono alle domande del giornalista: paura? distacco? prudenza?
Poi, nel profilo di una panchina, seduto, un vecchietto è assorto nei suoi pensieri e guarda la sagoma di un coloratissimo elefante che arreda la piazza per qualcuno che non c'è.
Il vecchietto silenziosamente si confronta con l'elefante: l'animale sorride con la sua proboscide, il vecchietto forse si rende conto che la mascherina che indossa è anch'essa una proboscide. C'è qualcosa di strano che evidentemente accomuna due realtà alquanto distanti. Ma è questa la cronaca che vedono i nostri occhi.
Riprendiamoci allora la comune identità, quella "marca liotru" di cui ci sentiamo orgogliosi; proviamo a svegliare questi campi sportivi che sembrano caduti nel torpore fiabesco della bella addormentata; non dimentichiamo le rose e gli appuntamenti con i nostri santi, riprendiamo la tradizione che ci hanno consegnato coloro che se ne sono andati e proviamo a "vedere" ottimisticamente.
Insieme ne usciamo.

Parrinello, fotoreporter ospite del nostro appuntamento non ha voluto sottrarsi alla mia precisa richiesta e cioè quale emblematicità avesse raccolto col suo strumento in questo tempo sospeso che ancor stiamo vivendo e, con garbo e cortesia, ci ha fornito una risposta visiva qualificata e pertinente.
IL breve filmato concludeva un incontro ed una rassegna che ricapitolava i momenti più significativi di una carriera trentennale nata sulle strade spesso insanguinate dalla malavita, coniugata con le celebrazioni delle tradizioni religiose e col confronto con quel mito - continente, che è il nostro vulcano.
Centrale, in questa esposizione, è apparsa l'esperienza del fotografo di scena, sia teatrale che cinematografica, che ci ha consentito uno sguardo diverso da rivolgere ai nostri attori e alla cultura del nostro spettacolo.
Senza paura, senza distacco, senza bisogno di prudenza, come quei due fidanzati.
 
Riporta a un moderatore   Loggato Loggato  
 
Ultima Modifica: 2020/05/28 08:57 Da PipPap.
  Per scrivere in questo Forum è prima necessario registrarsi come utenti di questo sito.
Vai all'inizio pagina Rispondi al messaggio
Powered by FireBoardscarica gli ultimi messaggi sul tuo computer!

Social network

Segui l'ACAF

instagram.png fb-art.png twitter-logo.png
youtube-128.png