ACAF - Associazione Catanese Amatori Fotografia

 
  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size
ACAF Forum
Benvenuto/a, Ospite
Prego Accedi o Registrati.    Password dimenticata?
bentornato analogico (1 in linea) (1) Visitatore
Vai a fine pagina Rispondi al messaggio Preferiti: 0
Discussione: bentornato analogico
#10469
PipPap (Utente)
utente platinum
Messaggi: 872
graphgraph
Utente non in linea Clicca qui per vedere il profilo di questo utente
Sesso: Maschio Ubicazione: catania Compleanno: 1952-11-11
bentornato analogico 1 Settimana, 6 Giorni fa Karma: 9  
Analogon e verosimile hanno il sapore del tempo.


La lodevole iniziativa di Giovanna, ovvero riassaporare i fasti dello strumento fotografico analogico, ha trovato nell’amico Cristoforo, un appassionato interprete e un attento conoscitore di quel mondo che sta, appena dietro, la nostra odierna esperienza fotografica; un mondo ancora vivo e vegeto, con buone prospettive di futura convivenza con l’esperienza digitale, atteso che rimane un mondo ancor pieno di riflessioni utili e fondamentali nel nostro modo di concepire l’immagine.
Il breve tempo accordato al nostro appuntamento del martedì, se ha permesso ai nostri eroi di raccontare il tempo dei loro verdi amori, non è stato sufficiente a mettere a fuoco (è il caso di dirlo) quel che all’amico Cristoforo premeva: “è cambiata la filosofia nel modo di concepire e realizzare l’immagine fotografica”.
Un’immagine artificiale, un “analogon” infatti creavamo un tempo (appena ieri); a maggior ragione, un’altra immagine creiamo oggi. Quindi, un’immagine diversa dal reale, verosimile, scientifica, speculare, ma mai reale.
E Cristoforo ci ha condotto dentro il suo mondo fotografico di un tempo (che è stato anche il nostro) dove la crescita di questa diversa immagine era assistita, “civata”, curata per conservare quell’aspetto indicale, quel simbolo, quell’icona che stavano, e stanno, ontologicamente alla base della fotografia analogica.
Oggi facciamo a meno del carattere indicale (Io c’ero! questo è accaduto!) del fotogramma; quanto agli altri due, il mondo si manifesta sempre più con troppa velocità ed io fatico a stargli dietro.
E’ significativo che con l’avvento del digitale io abbia smesso di realizzare immagini fotografiche?
Perché non c’è, almeno per me, passione (Cristoforo l’ha chiamata affettuosamente libidine), perché non c’è parsimonia, non c’è attesa, non c’è (e qui Cristoforo è stato grande) un rallentamento.
Un rallentamento quasi a individuare un tempo diverso, differente, che nella realtà non trovi; un tempo sospeso, come quello dei geologi, dove hai la consapevolezza di misurarti col battito del cuore, col respiro dei tuoi polmoni, con le idee del tuo cervello.
Il genio di Michelangelo non aveva bisogno del BlakDeker ma avrebbe guadagnato nuovo spazio per i suoi giorni; nella mia attività di avvocato ho sempre ringraziato l’inventore della foto copiatrice.
Cosa voglio dire? Che ogni filosofia è buona se è utile a farci scrivere una poesia, un documento, una scoperta. La “tecnè” (cosi gli antichi greci chiamavano l’arte) cresce (e per fortuna) con noi e qualcuno si adegua perché più capace, qualcun altro, come me, rimane al palo perché meno capace. Ma tutti dobbiamo imparare a “vedere” e pensar per immagini e, quindi, demitizzare lo strumento: domani ne verrà un altro e non possiamo, e non voglio, perder tempo a ripetere le parole di oggi.
Ti dicevo, caro Cristoforo, che ieri pomeriggio guardavo le belle fanciulle passeggiare in Via Etnea inguainate nelle prime calze autunnali. Consideravo, ed era evidente ai miei occhi, che quelle ragazze erano più belle di quelle della mia adolescenza ma consideravo pure che “solo a quelle” io ho cantato canzoni d’amore: queste le ho solo guardate.
 
Riporta a un moderatore   Loggato Loggato  
 
Ultima Modifica: 2019/11/08 08:55 Da PipPap.
  Per scrivere in questo Forum è prima necessario registrarsi come utenti di questo sito.
Vai all'inizio pagina Rispondi al messaggio
Powered by FireBoardscarica gli ultimi messaggi sul tuo computer!

Social network

Segui l'ACAF

instagram.png fb-art.png twitter-logo.png
youtube-128.png