ACAF - Associazione Catanese Amatori Fotografia

 
  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size
ACAF Forum
Benvenuto/a, Ospite
Prego Accedi o Registrati.    Password dimenticata?
Mauro Galligani (1 in linea) (1) Visitatore
Vai a fine pagina Rispondi al messaggio Preferiti: 0
Discussione: Mauro Galligani
#10359
PipPap (Utente)
utente platinum
Messaggi: 860
graphgraph
Utente non in linea Clicca qui per vedere il profilo di questo utente
Sesso: Maschio Ubicazione: catania Compleanno: 1952-11-11
Mauro Galligani 6 Mesi, 1 Settimana fa Karma: 9  
Non è il solito commento “post ns. martedì”; però, mi corre l’obbligo morale - ma anche il piacere- di condividere con voi tutti l’esperienza gratificante di un altro (almeno per me) incontro con un grande fotografo come Mauro Galligani.
Se nei precedenti incontri ho potuto apprezzare l’eticità del professionista, l’occhio testimone del fotoreporter, l’analisi colta del giornalista inviato in tutto il mondo dalle maggiori testate giornalistiche, domenica sera, mentre scorrevano le preziose immagini da lui raccolte lungo i paralleli e lungo i meridiani del ns. pianeta, mi sono reso conto che ospitavamo in sala, e per i nostri festeggiamenti, il testimone oculare di quel libro di storia contemporanea che ancora non abbiamo né comprato né letto.
Son tornato a casa.
Vedevo i miei familiari davanti al televisore disposti a chiedere, a quel dispensatore dell’immagine del quotidiano, notizie sullo stato di salute del mondo. Dentro di me ero invece desideroso di riferire loro che avevo salutato, qualche momento prima, un signore che aveva poggiato lo stetoscopio sulla pelle del mondo, ne aveva ascoltato i battiti, ne aveva riferito gli echi, i sussulti, i respiri, le lacrime. E lo aveva fatto in maniera opposta al testimone chiamato in giudizio ovvero l’aveva fatto in maniera interessata e mai indifferente, sempre e comunque, in maniera onesta.
Mi riecheggiavano i dogmi del grande Eugen W. Smith “la verità come pregiudizio; onesto sempre obiettivo mai”.
Avevo, quindi, visto gli occhi che avevano incontrato i grandi della Terra, che avevano incontrato la disperazione, la guerra, la fame, le malattie; che avevano incontrato la fantasia, l’eleganza, la dolcezza.
Che avevano incontrato tanto e da questi incontri erano scaturiti confronti benevolenti verso gli uomini di questo pianeta, mai inutilmente polemici anche quando questi uomini si allontanavano dal piacere di viverci.
 
Riporta a un moderatore   Loggato Loggato  
 
Ultima Modifica: 2019/04/11 08:52 Da PipPap.
  Per scrivere in questo Forum è prima necessario registrarsi come utenti di questo sito.
Vai all'inizio pagina Rispondi al messaggio
Powered by FireBoardscarica gli ultimi messaggi sul tuo computer!

Social network

Segui l'ACAF

instagram.png fb-art.png twitter-logo.png
youtube-128.png