ACAF - Associazione Catanese Amatori Fotografia

 
  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size
ACAF Forum
Benvenuto/a, Ospite
Prego Accedi o Registrati.    Password dimenticata?
franco fontana: 5 settembre in edicola (1 in linea) (1) Visitatore
Vai a fine pagina Rispondi al messaggio Preferiti: 0
Discussione: franco fontana: 5 settembre in edicola
#10622
PipPap (Utente)
utente platinum
Messaggi: 1009
graphgraph
Utente non in linea Clicca qui per vedere il profilo di questo utente
Sesso: Maschio Ubicazione: catania Compleanno: 1952-11-11
franco fontana: 5 settembre in edicola 1 Mese fa Karma: 9  
Franco Fontana.
Dal 5 Settembre, €. 14,90 – in edicola,

Tutti ormai lo riconosciamo maestro della fotografia italiana. Ne continuiamo ad apprezzare i libri e, con essi, la testimonianza attenta, puntuale, copiosa, fatta di immagini strepitose. Ne abbiamo sperimentato le capacità didattiche, sviluppate con spirito lontano da ogni forma di intellettualismo fine a se stesso e sempre improntate al chiaro raggiungimento di un risultato, ad una evidente scoperta visiva, ad un’esperienza da verificare, rappresentare e condividere. Franco Fontana è cresciuto tra i grandi della fotografia internazionale assicurando al suo percorso stilistico ed al suo linguaggio fotografico un’autonomia di pensiero che ci ha affascinato per la disponibilità alla condivisione e per la sua evidente comprensibilità.
Molti di noi hanno sperimentato queste sue capacità frequentando i suoi seminari e i suoi incontri di lavoro. Posso dire, senza tema di smentite, che Franco Fontana è il fotografo che, probabilmente, più di ogni altro ha influenzato positivamente la fotoamatorialità italiana: tutti ci siamo ispirati ai suoi colori, alle sue tematiche, alle sue ricerche, avendo scoperto che erano affini a ciò che stavamo pensando, a ciò che anche noi stavamo cercando di vedere.
Ricordo ancora il mio primo incontro didattico. Mi disse: “Devi cercare il rosso, ma non il rosso rosso ma il rosso”. Mi misi a ridere. Lui soppesò il mio sorriso ed aspettò la mia risposta operativa. Cominciai a guardare il bitter che ci avevano servito, lo smalto sulle unghie della collega; poi, sperimentai una pausa durante la quale l’occhio cercò altro; e vidi i rifrangenti delle automobili che mi rinviarono al rosso semaforico e quindi ai segnali stradali; e vidi la strada, la città. Dopo qualche minuto i miei occhi vedevano rosso dappertutto, fuori di me, dentro di me. Mi immergevo tra le labbra della mia amica e, intanto, avvertivo l’evidenza del mio sangue .
“Visto il rosso che ti circonda? C’era ma non lo vedevi. Con lo stesso spirito cerca il paesaggio, la tua idea di paesaggio. Se la tua idea è chiara ed è formata, vedrai che ti si rivelerà”
Il giorno successivo l’esame fu più difficile: “Fotografa la gamba di una persona, ma solo la destra”. Mi sembrò un capriccio didattico.
“Come si fa a capire qual è la destra? E perché capirne la peculiarità?”
"Relazionandola al resto del mondo. E quindi alla calzatura, al reggicalze, magari all’intimo; o seguendo il senso di un tatuaggio, le ragioni di una ruga, di una piega anatomica; oppure seguendo la logica di un abbigliamento, di uno sguardo, di un’inflessione; insomma, comprendendo che una gamba è sempre la parte di un tutto, e questo tutto non si può dimenticare".
E se riesci a non dimenticarlo allora vuol dire che avrai visto altro ancora, e di più; ed avrai scoperto le ragioni di una gamba destra. Elementare Watson!
Ma quando mi guidò davanti ad una donna nuda mi trovai in difficoltà oltre che in imbarazzo. Sapevo che dovevo superare la sorpresa e le mie personalissime considerazioni e che dovevo cercare una “nudità” capace di esprimere la sua (di lei) e la mia “quiddità”.
“Vorrei cercare, vedere, il paesaggio dentro quel corpo” dissi. “
“Provaci pure. E’ un percorso alquanto difficile ma, nel frattempo, non perdere il piacere della ricerca” – mi rispose sorridendo.
Ecco, questo è Franco Fontana: un fotografo capace di una visione e di una rappresentazione matura, equilibrata, sempre nuova e sempre propositiva “per la nostra mente, per il nostro occhio, per il nostro cuore”. Un fotografo perennemente capace di provocare l’invenzione di una nuova forma sospesa tra un nuovo colore ed un nuovo pensiero e sempre, fondamentalmente, sospesa ad un sorriso.
Se vorrete, di questi sorrisi ne troverete tanti nel prezioso libro in edicola, prossimo mese, per la serie “I Visionari di Repubblica”, dal 5 settembre 2021, curato dall’ottimo Michele Smargiassi.
 
Riporta a un moderatore   Loggato Loggato  
 
Ultima Modifica: 2021/08/22 09:17 Da PipPap.
  Per scrivere in questo Forum è prima necessario registrarsi come utenti di questo sito.
Vai all'inizio pagina Rispondi al messaggio
Powered by FireBoardscarica gli ultimi messaggi sul tuo computer!

Social network

Segui l'ACAF

instagram.png fb-art.png twitter-logo.png
youtube-128.png