ACAF - Associazione Catanese Amatori Fotografia

 
  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size
Due Novembre PDF Print E-mail
There are no translations available

di Pippo Pappalardo 

Lo sguardo corre tra le fotografie apposte sulle tombe del cimitero e mi accorgo che la visione suscita una valanga d’ interessi.

Ahimè, sono cresciuto in questi anni, anche come interprete di fotografie.

Riesco a datare le immagini senza bisogno di guardare le date riportate sul marmo. Riconosco la foto casuale, il ritratto studiato, perfino la foto, quella foto, che è stata voluta proprio per la sepoltura.

Poi, sopravvengono le emozioni ed i ricordi. E sono moti di tenerezza, di sorpresa.

Intanto si accomodano i fiori e si spolvera con attenzione il ritratto fotografico della persona cara.

Che strano! Le immagini a colori mi disturbano, contrastano con l’atmosfera, mi appaiono volgari.

Mi fermo per ricordare a me stesso che sono in un luogo in qualche modo sacro.

E dovrei pregare. Le fotografie (che magnifica occasione per studiarle!) però m’ossessionano.

Cerco, allora, il bambino che ero, quello che s’invaghiva di colonne spezzate, d’angeli inginocchiati, di trecce d’alloro e di bracieri perenni, e che correva cercando la tomba dell’eroe, del famoso concittadino, di quella povera donna disgraziata di cui in casa si parlava con discrezione.

Ma quel bambino è lontano.

Adesso guarda i volti in fotografia, ricorda Berengo Gardin ed i marmi di Staglieno e pretende di capire qualcosa in più sulla morte solo perché sa qualcosa in più delle sue scimmiottature.

Poi, improvvisamente, un gruppo di persone, una famigliola: un padre, forse, la mamma, due bambini si stringono attorno ad una tomba e mi chiedono di utilizzare la fotocamera del telefono cellulare per fare loro una fotografia. Desiderano teletrasmetterla al nord, ad un loro congiunto, per comunicare la “visita” al nonno.

Obbedisco, pazientemente ed un po’ stralunato, e poi mando al diavolo tutti i miei pensieri.

 
< Prev   Next >

Social network

Segui l'ACAF

instagram.png fb-art.png twitter-logo.png
youtube-128.png